venerdì 6 febbraio 2009

Cortázar nel baule

kljds

Dato che sono ufficialmente diventato un fan di Cortázar, è mio dovere diffondere la notizia: sta per uscire il libro che riunisce i suoi scritti incredibilmente trovati in un baule. Tra i quali, qualche inedita storia di cronopi (ai fama neppure dedico un cenno).


"Cuando fallece un escritor, tarde o temprano acaba saliendo una cómoda de alguna parte. La de Julio Cortázar (1914-1984) estaba tan llena de papeles que sus cinco cajones no se podían ni abrir. A duras penas lograron hacerlo, el 23 de diciembre de 2006, Aurora Bernárdez, viuda, albacea y heredera universal del autor argentino de 86 años, y Carles Álvarez, estudioso y loco cortazariano encantado con esa sorpresa."


(...)


Los últimos papeles de Cortázar, Carles Geli, EL PAIS, 5 febbraio 2009.

2 commenti:

  1. utente anonimo7 febbraio 2009 12:53

    Lucio, ma quale "incredibilmente"...
    è consuetudine degli scrittori lasciare scritti nei bauli. Lo aveva fatto anche Pessoa, quando l'hanno aperto son venuti fuori tutti i suoi eteronimi.
    Per natale te ne regalo uno, va bene?
    d*

    RispondiElimina
  2. utente anonimo7 febbraio 2009 12:53

    Lucio, ma quale "incredibilmente"...
    è consuetudine degli scrittori lasciare scritti nei bauli. Lo aveva fatto anche Pessoa, quando l'hanno aperto son venuti fuori tutti i suoi eteronimi.
    Per natale te ne regalo uno, va bene?
    d*

    RispondiElimina