mercoledì 17 giugno 2009

Picaresca accademica

kljds

Relegato a Siviglia, distante dall'azione, l'attesa della telefonata da parte del prossimo sindaco Flavio Delbono mi snerva.


Oggi sulla questione del plagio accademico si esprime il peso pesado Stefano Zamagni, in un'intervista su l'Unità di Bologna che calpesta il territorio letterario al confine tra il surrealismo e il genere picaresco.


Zamagni in sostanza mi da del bugiardo, dato che racconta cose molto diverse da quelle che si leggono qui.


(Si veda il virgolettato di Zamagni a proposito dell'esilarante "svista").


Mettiamola così: Bologna è piena di biblioteche: verifichi chi vuole.


Flavio, chiamami. Chiedo, supplico, un contratto di consulenza come ghost writer. Ecco le mie credenziali, mica scherzo.


Qui mi impegno: i miei testi per te saranno pieni di sviste.

2 commenti:

  1. utente anonimo18 giugno 2009 13:48

    vedo che ti stai spianando la strada per il tuo rientro.
    Al momento una sola delle copie del testo incirminato è in prstito...che stiano verificando?
    d*

    RispondiElimina
  2. utente anonimo18 giugno 2009 13:48

    vedo che ti stai spianando la strada per il tuo rientro.
    Al momento una sola delle copie del testo incirminato è in prstito...che stiano verificando?
    d*

    RispondiElimina