venerdì 22 agosto 2008

Russia: Obama, ascoltami

kljds

Obama, se leggi questo blog, come credo, ascoltami.


Ti parlo di Russia.


Licenzia il tuo consigliere McFaul, che dice solo schiocchezze. Magari, siccome come diceva un nostro vecchio, a pensare male si fa peccato, ma di solito ci si prende, verifica chi paga le bollette del suo centro di ricerca di Stanford.


E al suo posto assumi una persona con più esperienza. Henry Kissinger, che sul Washington Post ha scritto un articolo esemplare, da cui estraggo una frase sola:


"In fact, geopolitical realities provide an unusual opportunity for strategic cooperation."


Obama, se mi leggi. Obama! Ti sto raccomandando Henry Kissinger, uno che di potere se ne intende. Obama, rispondimi.


Finding Common Ground With Russia, Henry Kissinger, The Washington Post, 8 luglio 2008


kljds

2 commenti:

  1. utente anonimo27 agosto 2008 09:44

    Vedo solo ora. l'articolo dice cose condivisibili. HAK è sempre stato bravo a seguire lo spirito dei tempi e a razionalizzare self-evident truths, presentandole come sue intuizioni. Non sopravvalutarlo, come intellettuale e come potenziale consigliere del principe. Su McFaul e i liberal interventionist siamo ovviamente d'accordo

    ciau, mdp

    RispondiElimina